Sciamanesimo

La Voce Dello Sciamano

  Il termine Sciamano nasce dalla lingua Tungusi, un popolo della Siberia, ed ha origine da “saman” (soffio o alito); il termine in ogni cultura acquisiva significati diversi, quali: uomo ispirato dagli spiriti – portatore di energia – uomo saggio –  olui che vede nell’oscurità.

In generale, questa figura assumeva il ruolo di difensore magico della comunità, cioè colui che era in contatto con il mondo invisibile e che conosceva le tradizioni antiche legate ai riti della natura.

Lo sciamanesimo nasce nell’area geografica della Siberia, ma in ogni antica cultura si ritrovano tracce di questa figura: dal centro e sud America, in Africa, tra gli indios dell’Amazzonia, tutte le società antiche animiste facevano riferimento ad un guaritore-saggio che rivestiva un ruolo importante all’interno della comunità.

Anche in Europa nell’antico mondo celtico, i druidi assumevano questa funzione di intermediari con il regno della natura.

Lo sciamanesimo parte da un concetto di base per cui ogni aspetto del creato è vivo e ha uno spirito, in altri termini la realtà che ci circonda è viva, dotata di energia, ed è proprio a partire da questa visione che si struttura il percorso sciamanico.

Questa tradizione, estremamente antica, può essere utilizzata ancora oggi e portata all’interno della nostra vita, andando così ad integrare il percorso spirituale nel nostro vissuto quotidiano. Infatti questa pratica può essere d’aiuto nel divenire maggiormente consapevoli delle nostre risorse interne, rendendoci maggiormente padroni della nostra vita, inoltre ci pone in contatto con le nostre capacità individuali, definite dalla tradizione sciamanica “poteri”.

Il risveglio di questi “poteri” permette all’individuo di utilizzare con maggiore consapevolezza l’energia per la propria crescita ed evoluzione personale.

Questo percorso formativo ed esperienziale è strutturato in un ciclo di 9 incontri a cadenza mensile, in cui verranno condivisi insegnamenti, sperimentando le pratiche appartenenti a varie tradizioni sciamaniche, con l’obiettivo di lavorare su di se per risvegliare quelle capacità sottili che permetteranno di vivere un ritrovato senso di unione con la propria spiritualità, attraverso la connessione con la Madre Terra e la guida di Spiriti Alleati.  

Durante gli incontri, oltre la parte teorica, si lavorerà con esercizi pratici, meditazioni, viaggi sciamanici con l’obiettivo di ripulire ed armonizzare le proprie energie personali, andando a sviluppare la capacità di viaggiare nei regni spirituali sciamanici per trarne insegnamenti importanti per evolvere nel proprio cammino.

Ogni incontro lavorerà su un ambito specifico dello sciamanesimo, pertanto non è necessario aver frequentato i seminari precedenti.

In linea con le disposizioni vigenti, è previsto un numero massimo di partecipanti per ciascun seminario, pertanto per aderire è necessario dare  la conferma di partecipazione in segreteria,  versando un anticipo sulla quota di partecipazione in modo da prenotare il posto, (in caso di disdetta della presenza nel giorno stesso del seminario la quota non potrà essere rimborsata).
In caso di elevato numero di adesioni il seminario verrà riproposto, il giorno seguente, ossia la domenica con lo stesso orario e le stesse modalità.
Durante l’incontro verranno consegnate le dispense e nei giorni seguenti verrà inviato l’attestato di partecipazione via mail.

CALENDARIO DEGLI INCONTRI:

Sabato 30/10/’21 dalle ore 14.30 alle 18.30: “La limpia sciamanica”: un incontro in cui sperimenteremo le tecniche di guarigione e pulizia energetica attraverso gli insegnamenti della tradizione sciamanica.

Sabato 20/11/’21 dalle ore 14.30 alle 18.30: “Il viaggio del giaguaro: insegnamenti dallo sciamanesimo tolteco”: in questo incontro entreremo in connessione con l’energia del giaguaro, addentrandoci negli insegnamenti della tradizione sciamanica messicana, lavorando sulla percezione e e potenziamento dell’energia e sulla pratica del sogno.

Sabato 18/12/’21: ”La ricapitolazione sciamanica”: la ricapitolazione è un’antica pratica sciamanica finalizzata a recuperare l’energia personale dispersa nel passato, utilizzando tecniche di respirazione che permettono di riscrivere la trama della storia personale, andando a sciogliere schemi autosabotanti che impediscono alla persona di manifestare pienamente il proprio potere.

Sabato 8//1/’22 dalle ore 14.30 alle 18.30: “L’incontro con gli antenati”: la connessione con gli antenati, siano essi di sangue o spirituali, è un passaggio centrale del cammino sciamanico che ci accompagnerà a sciogliere i nodi di sofferenza ereditati, per arrivare a attivare un processo di guarigione e liberazione dai pesi del passato. 

Sabato 26/2/’22 dalle ore 14.30 alle 18.30: “Spiritualità Maya”: un cammino di conoscenza dei propri talenti attraverso la guida dei nahuales, le sacre energie che presiedono i giorni del calendario maya.

Sabato 19/3/’22 dalle ore 14.30 alle 18.30: “Il viaggio della curandera”: un incontro dedicato alla riscoperta delle pratiche delle curanderas, attraverso la connessione con le energie dei quattro elementi, in un percorso di guarigione animica e armonizzazione dell’energia femminile.

Sabato 30/4/’202 dalle ore 14.30 alle 18.30: “Il cammino del bisonte”: un viaggio di connessione con l’energia del bisonte sacro, guardiano della direzione della Ruota in cui possiamo sviluppare la saggezza e la fiducia nell’energia Superiore.

Sabato 21/5/’22 dalle ore 14.30 alle 18.30: “Sciamanesimo andino: la via del cuore”: un incontro dedicato alle pratiche tradizionali andine che ci porterà a guarire la nostra relazione con la Pachamama.

Sabato 18/6/’22: “La medicina delle erbe”: un incontro per allinearci con il potere e la magia delle erbe celebrando il solstizio d’estate. 

 

Percorso Individuale Di  Sciamanesimo

Il Percorso Sciamanico è un cammino profondo di crescita ed evoluzione in cui si viene guidati a riconnettersi con i propri Totem, con l‘energia degli spiriti alleati, accedendo così a poteri e risorse energetiche che risiedevano in noi sopite da tempo.

Questo passaggio permette alla persona di liberare energie importanti, portandola a superare stati di crisi arrivando ad esprimere la propria essenza.

Le sedute di sciamanesimo si effettuano individualmente, la durata è di circa un’ora e un quarto e oltre alla parte pratica del viaggio sciamanico, viene effettuato sempre un momento di colloqui prima e dopo l’esperienza per aiutare la persona a comprendere ed indirizzare al meglio le energie e i messaggi giunti attraverso il viaggio sciamanico.

In base alle necessità si andrà a lavorare su diversi ambiti, partendo dall’individuazione  dellAnimale TOTEM personale, al recupero dell’anima e dei poteri, andando a personalizzare il percorso in modo mirato in base alla fase che si sta vivendo in quello specifico momento.

A questo proposito è possibile strutturare le sedute indirizzandosi sui seguenti ambiti:

  • Pratica del viaggio sciamanico nel Mondo inferiore e individuazione degli animali totem
  • Individuazione del Nome di Potere
  • Viaggio sciamanico di connessione con il Maestro Interiore
  • La pratica del viaggio sciamanico nel Regno superiore e la connessione con i Maestri
  • sessione di recupero dell’Anima
  • sessioni di guarigione con il tamburo sciamanico

Le sessioni individuali si devono prenotare