Riflessologia Plantare

Riflessologia Plantare Classica

 

La Riflessologia del piede o Massaggio Zonale, ha lo scopo di indurre effetti benefici, in particolare sulle condizioni fisiche dell’individuo, attraverso la stimolazione di determinati punti specifici situati sulla pianta del piede.

  • il primo effetto di tale stimolazione si esplica apportando un’immediata sensazione di grande rilassamento: stress e tensione nervosa costituiscono in un gran numero di casi la chiave di lettura di disturbi e di malesseri spesso incomprensibili.
  • Il secondo importante risultato è la depurazione e la disintossicazione attraverso la stimolazione per via riflessa degli apparati emuntori: in un organismo sottoposto all’azione di varie sostanze tossiche che provengono dall’ambiente estremamente inquinato in cui siamo costretti a vivere, niente funziona più nella maniera giusta, e i processi biochimici e metabolici risultano alterati.
  • Un terzo aspetto riguarda il riequilibrio energetico: il nostro corpo è governato da ritmi ben precisi e da una circolazione di energia che si integrano a vicenda; un’alterazione di questo equilibrio porta automaticamente ad uno scompenso a carico di qualche organo, che entra in una fase di sofferenza.

Attraverso questo primo risultato si ipotizza che anche problemi più seri e le vere e proprie malattie possano migliorare spontaneamente, attuandosi quei meccanismi innati di autoguarigione che noi stessi, con il nostro comportamento di vita errato, abbiamo dimenticato di avere.

I trattamenti possono essere prenotati telefonando in segreteria: 011 4119849 – 3343145040

Corsi di Formazione per Operatori di Riflessologia Plantare

 

Durante il Corso di Riflessologia Plantare il partecipante apprende la mappa dei punti riflessi sul piede, le tecniche di massaggio sulle zone riflesse, e inoltre tecniche di lavoro corporeo e di rilassamento ad uso personale.

Il praticante sarà in grado di effettuare il massaggio zonale del piede con lo scopo di indurre effetti benefici sulle condizioni fisiche e psichiche dell’individuo, ripristinando l’omeostasi dell’organismo .

Programma del Corso

  1. Cos’e’ la riflessologia e cenni storici
  2. Le mappe: suddivisione in reticolo secondo fitzgerald, localizzazione degli organi sulla pianta del piede, apprendimento delle mappe
  3. Anatomia del piede
  4. Tecniche di manipolazione
  5. Effetti del massaggio zonale
  6. Esame palpatorio e ispettivo
  7. Reazioni al trattamento
  8. Controindicazioni
  9. Possibilità di combinazione con altre tecniche
  10. Relazioni e corrispondenze
  11. Zcr
  12. Sequenzialità del massaggio e pianificazione terapeutica
  13. Anatomia degli organi e degli apparati
  14. Apprendimento di tecniche di rilassamento e di centratura
  15. Codice deontologico
  16. Approfondimento mappe e protocolli sul sistema nervoso e i muscoli

Insegnante Dott. Renata Carpignano

 

Il corso si svolge nel corso di 4 week end con cadenza ogni 3-4 settimane, a cui si aggiungono 12 ore di laboratorio tra gli allievi in date e orari da definire + 2 incontri individuali con l’insegnante. Esame finale ½ giornata del sabato o della domenica da stabilire Orario di svolgimento del corso: 9.30 – 13.00 / 14.15 18.30

OCCORRENTE

Cuscino, asciugamano, olio o crema da massaggio, quaderno, matite colorate.

La Riflessologia Psicosomatica

Questo tipo di Riflessologia va a smuovere le emozioni in modo che l’individuo stimolato possa mettere in atto il processo dell’autoguarigione.

Venendo infatti sollecitato il sistema PSICONEUROENDOCRINO, la persona entra in contatto con le onde sottili nascoste che producono vibrazioni le quali, sprigionandosi dal profondo, risalgono in superficie sul corpo fisico.

È a questo punto che il trattamento, avendo riportato l’omeostasi, è terminato, ma toccherà poi alla persona scegliere come e quando agevolare l’autoguarigione.

È infatti l’uomo che deve volere la propria guarigione, come segno d’amore verso se stesso, mentre il terapeuta è solo di aiuto nel processo di rinvenimento del Sé.

La psicosomatica attua procedimenti che riportano il ricevente alla comprensione del come e del perché è stata fatta una scelta, o si è messa in moto un’azione, mettendo in evidenza che un sintomo è un segnale del nostro interno, e interromperlo, o peggio negarlo, significa costringerlo ad assumere altre forme che daranno necessariamente altri disturbi.

Oltre ai trattamenti individuali si organizzano corsi di formazione,riservati a chi ha già frequentato almeno il modulo base di Riflessologia Plantare; il corso si svolge in 2 week end

PROGRAMMA:

  • Concetto di gradualità della malattia
  • Confronto tra la concezione della Psicosomatica in occidente e quella di disturbo psichico dell’oriente,
  • Studio del Soma e della Psiche
  • Corrispondenza fra sintomi e segnali del profondo
  • Problemi cronici e in fase acuta
  • Assiomi fondamentali e principii di simmetria
  • Concetto di Destino e di Terreno
  • Mappatura delle zone dei piedi e corrispondenze con i Cinque Sensi
  • Le Costituzioni e loro riflessi sullo stato di salute
  • Interazione con la ” Terapia del soffio”